L’impatto del meteo sul Revenue Management

Le previsioni meteo influenzano il nostro agire, lo fanno in ogni ambito, incidendo inevitabilmente sulle prenotazioni. Come deve comportarsi quindi un Forecast Manager per arrivare alla tariffa giusta per il mercato? Vi proponiamo delle situazioni a confronto, su uno stesso cluster di riferimento, con condizioni climatiche leggermente differenti e un previsionale sul prossimo ponte.

La meteorologia è bizzosa al pari dell’animo umano. Può cambiare tanto repentinamente quanto un’inversione di tendenza nel pensiero e nella mente. Spostata dal vento, che sia brezza o un semplice refolo.

La differenza fra un bel sorriso e un’iniezione di propositività spesso è determinata dalla presenza o meno di uno spicchio di sole da cui farsi accarezzare amorevolmente.

L’intervento della Stella Madre del nostro sistema solare alza i livelli di serotonina e, molto più banalmente, migliora il nostro umore. È scienza.

Fenomeni atmosferici e prenotazioni

Meno tangibile ma decisamente dimostrabile è l’incidenza che i fenomeni atmosferici hanno in fase di prenotazione vacanziera. Ampi studi sono stati dedicati, negli anni, ai momenti della giornata e della settimana in cui si registrano i picchi di ricerca di voli e destinazioni.

Tanto che i biechi e imperfetti algoritmi dei metasearch spesso modificano i valori in funzione di questi parametri. Sarà per questo più agevole incappare in un’offerta il martedì notte piuttosto che il sabato pomeriggio.

Ancora nessuno però ha studiato a fondo la questione legata alla meteorologia, è oggettivamente complesso. Ma chi ha avuto a che fare per anni con il flusso prenotativo alberghiero quotidiano, si è fisiologicamente reso conto di alcuni meccanismi.

Inverno, domenica. Piove e fa freddo. Sediamoci davanti al pc e progettiamo un weekend per la bella stagione, anche soltanto per evadere dal tetro scenario che ci circonda.

Maggio, domenica. Piove e fa freddo. Penso che sia il caso di aspettare prima di impegnare i nostri risparmi anche soltanto in un paio di giorni di evasione. Di sicuro sarà brutto tempo e butteremo i soldi.

Il “potere” della suggestione

Nulla è più forte della suggestione, d’altra parte. E fin quando è questa la dea a cui dobbiamo offrirci in sacrificio, inutile aggrapparsi alla logica. Nulla e nessuno può imbrigliare le variabili distorsive di un cervello.

Poi però entra in gioco il dato di fatto e la credibilità di una scienza: la meteorologia.

Le previsioni del tempo hanno invaso, da quando ho memoria, radio e tv di tutto il mondo. Momento fra i più seguiti, persino diventato di culto. In parte per merito del tale colonnello dell’aeronautica, assurto a icona e celebrità. In parte per il carnale sfruttamento della bella ragazza di turno a indicare quelle antipatiche perturbazioni che ci rovineranno la prossima festività.

Quando il web genera mostri

Ma nell’era 2.0, quella in cui tutti facilmente possono esprimere il proprio parere su larghissima scala, il fenomeno ha creato dei mostri.

Numerosi siti specializzati sono proliferati, tanto da creare proseliti nell’ossessivo tentativo di capire quale capo d’abbigliamento indossare, se portare o meno l’ombrello e, soprattutto, se prenotare o cancellare quella camera d’albergo.

È il panico, un vero e proprio regime di terrorismo psicologico di cui francamente non si capisce chi possa beneficiare. Il mercato no di certo, né lato cliente né, soprattutto, lato albergatore.

Le previsioni attendibili? Quelle che non vanno oltre le 48 ore

Prima spiegazione doverosa. L’attendibilità di una previsione meteo va limitatamente al di là delle 48 ore.

E non sono scientificamente possibili indicazioni oltre i 4 giorni. Si suggerisce una tendenza meteo, nulla più. Evanescente.

Basta una banale ricerca su internet per scovare numerose e decisamente più esperte informazioni a riguardo.

Poi ci sono periodi di maggiore stabilità atmosferica, in cui effettuare ipotesi è assai più semplice e altri in cui le variabili sono così incerte da creare il caos più totale, in cui le condizioni possono modificarsi a distanza di qualche ora.

Turismo, i danni causati dagli “stregoni” del web

È possibile dunque che noi addetti ai lavori siamo costretti ad esser succubi di questi meccanismi? A livello teorico, nella gestione della dinamicità tariffaria l’incidenza meteo dovrebbe ridursi alla finestra last minute (quando cioè siamo protetti da un’oculata politica di cancellazione).

Laddove, per colmare l’invenduto creatosi, possiamo capire quanto forzare a ribasso o, al contrario, spingerci audacemente più su.

A conti fatti però più si va avanti e più ci si rende conto di quanto questi moderni auspici condizionino il mondo del turismo (e non solo).

E torniamo alla madre delle domanda: perché?

Per un pugno di click: il business dei portali meteo

La risposta è banale e poco poetica. Soldi, migliaia di click. Negli ultimi anni, sono cresciuti a dismisura i profitti dei portali dedicati.

Profitti derivati dalla vendita di spazi pubblicitari. Niente di strano visto che parliamo di milioni di contatti unici al giorno.

Il business è profondo e redditizio. E più c’è incertezza, più si torna ossessivamente sul luogo dell’indovino, nella speranza che qualcosa abbia cambiato le carte in tavola.

È un gioco per pochi, una presenza costante per tutti. Specialmente per coloro che non abbondano di argomenti di conversazione.

La lezione del “viaggista”

Tutto sommato, allora, meglio essere però consapevoli e, a questo punto, imparare anche il sano spirito viaggista.

Alcune mete sono belle anche, se non di più, con la pioggia. A volte lasciarsi scoraggiare è solo una mancata chance per un’esperienza da regalare a noi stessi.

E adesso, come sempre, vediamo un esempio pratico di quanto le condizioni meteo riescano ad influenzare anche e soprattutto le giornate di un Forecast Manager.

Cinquanta giorni dopo Pasqua, fine settimana del 18, 19 e 20 maggio 2018, fine settimana di Pentecoste.

Periodo importante, specialmente per le destinazioni del Centro e ancora di più per quelle del Nord. È una festività importante che muove grossi flussi provenienti dal mondo tedescofono. Le regole base di una corretta analisi comparativa mettono a confronto quel trittico di date con 2, 3 e 4 giugno 2017.

Maggio vs giugno: cosa dicono i dati

Anche solo il mese fatica a reggere il confronto. Maggio contro giugno, meteo ancora incerto contro il bel tempo già consolidato. Ma poteva andare peggio: poteva piovere.

La Tabella 1 riporta i risultati della Pentecoste 2017 sul Cluster di Sottomarina. Anche a Sottomarina si ragiona in rete e raccogliamo i dati di oltre 1000 camere per leggere un ottimo 89% di Occupazione. Al quale si accompagnano un RMC di poco meno di 91 € ed un conseguente Revpar di 89 euro e mezzo.

Pentecoste 2017/2018 sul Cluster di Sottomarina

2017
OCCUPAZIONE
RMC
REVPAR
OCCUPAZIONE
CAPACITA'
TOTALI
996
€ 90,77
€ 81,23
89,49%
1113
Località Sottomarina
Data
Temperatura Media
Min
Max
02/06/2017
24
20
27
03/06/2017
24
19
28
04/06/2017
25
21
29
24,33

Le condizioni meteo che leggete nel dettaglio (fonte: archivio storico Meteo.it) avranno sicuramente influenzato i Forecast Manager, nei ragionamenti nelle azioni. Evento importante e meteo favorevole.

Uno solo di quei due fattori si è ripetuto quest’anno. Le prime tracce di questo evento sono nell’Antico Testamento quindi quello che ci è mancato è senza dubbio il bel tempo. In Tabella 2 si possono cogliere le differenze di condizioni meteo. Più di 5 gradi in meno di temperatura media.

2018
OCCUPAZIONE
RMC
REVPAR
OCCUPAZIONE
CAPACITA'
TOTALI
519
€ 66,81
€ 29,71
44,47%
1167
Località Sottomarina
Data
Temperatura Media
Min
Max
18/05/2018
18
13
22
19/05/2018
19
14
24
20/05/2018
20
14
25
19

Le indicazioni meteo di Revolution Plus

Per queste ragioni ci auguriamo tutti di poter ripetere un’estate come quella dello scorso anno.

Perché il sole influenza l’umore, il caldo fa venire voglia di uscire e i flussi prenotativi cambiano. Per questo il Forecast Manager può contare sulle indicazioni meteo di Revolution Plus.

Danno una visione sul tempo dei giorni a venire. Ed è una delle variabili del processo di decisione tariffaria.

Così come lo è la consapevolezza che con il meteo, oltre i 4 giorni, sono suggestioni e suggerimenti.

Il banco di prova del 2 giugno

Dobbiamo saperlo tutti perché abbiamo a brevissimo la prossima prova: il 2 giugno. Evento un po’ pomposo ma dal sicuro fascino. Sarà la divisa.

In Tabella 3 vediamo la situazione previsionale del prossimo periodo particolarmente caldo. La fotografia ad oggi dell’andamento del cluster in osservazione.

Previsionale 2 giugno sul Cluster di Sottomarina

2018
OCCUPAZIONE
RMC
REVPAR
OCCUPAZIONE
CAPACITA'
TOTALI
709
€ 100,31
€ 60,94
63,63%
1167

Le previsioni meteo nel momento in cui scriviamo sono sufficientemente incoraggianti.

Bel sole e ottime temperature per buona parte di venerdì e sabato. Ma, come scritto in principio, ricordiamoci che solo a ridosso della data potremo avere un’idea precisa della meteorologia. Sappiamo che più queste previsioni si stabilizzeranno e più veloci arriveranno le prenotazioni.

Come si comporta il Forecast Manager

Nei periodi di grande richiesta l’Occupazione sale molto rapidamente sotto data e per il Forecast Manager questo significa più rialzi di tariffa. Le previsioni revenue indicano una buona quantità di camere ancora da vendere. Il che porta ogni Forecast Manager a partecipare a quel nuovo rito popolare del tenersi sempre al corrente di che tempo farà.

Dopodiché arriveremo a sapere che tempo sarà stato, se ci avrà dato una mano o meno, produrremo i consuntivi, li confronteremo con i quelli dello scorso anno e valuteremo i risultati. Ben consci tutti che sul meteo si può influire poco. Sono i risultati che si possono cambiare.

Come sarà l’estate 2018?

Lo spiega perfettamente Franco Grasso in questo video in cui non solo annuncia le previsioni revenue per l’estate 2018, ma spiega anche le migliori pratiche da mettere in atto per massimizzare i profitti della propria struttura ricettiva.

Scriveteci. Per qualsiasi informazione o per richiedere un consulto conoscitivo.

NE DOUTEZ PLUS. APPELEZ-NOUS, ÇA NE VOUS ENGAGE À RIEN : CELA PEUT VOUS INDIQUER LA VOIE DU SUCCÈS !
● Vous voulez augmenter la rentabilité de votre hôtel ?
● Vous souhaitez externaliser la gestion des tarifs et des canaux de distribution ?
● Vous désirez augmenter le prix moyen par chambre en haute saison ?
● Vous voulez désaisonnaliser ?
● Vous souhaitez réguler vos flux de trésorerie ?
RENSEIGNEZ VOS NOM ET PRENOM
RENSEIGNEZ VOTRE EMAIL
RENSEIGNEZ VOTRE ENTREPRISE
Vos données ne seront jamais cédées à des tiers. En poursuivant vous acceptez nos conditions d’utilisation L.196/2003
INDIQUEZ VOTRE FONCTION
DE QUOI AVEZ-VOUS BESOIN
FORGET ALL YOUR DOUBTS. CONTACT US FOR A CHAT WITHOUT COMMITMENT: IT CAN SHOW YOU THE WAY TO SUCCESS!
● Do you want to increase the profit margin of your hotel?
● Do you want to outsource the management of pricing and distribution channels?
● Do you want to increase the average room price in high season?
● Do you want to deseasonalize?
● Do you want to regulate your cash flow?
ENTER YOUR NAME
ENTER EMAIL
INDICATE COMPANY
Your data will never be disclosed to third parties. I agree L.196 / 2003
INDICATE ROLE
WHAT DO YOU NEED
MIGLIORA VENDITE E PROFITTI
DELLA TUA STRUTTURA RICETTIVA
VUOI SAPERE COSA FARE PER MIGLIORARE LE TUE VENDITE?

PRENOTA SENZA IMPEGNO UNO SCREENING GRATUITO DI REVENUE MANAGEMENT
NOME E COGNOME / RUOLO
EMAIL
AZIENDA
I tuoi dati non saranno mai ceduti a terzi. Acconsenti L.196/2003
TELEFONO
SITO WEB
Vuoi fare Revenue? Qui c'è tutto quello che ti serve!
E-BOOK
SCARICALO GRATUITAMENTE

REVENUE MANAGEMENT
MIGLIORA VENDITE E PROFITTI
SOFTWARE REVOLUTION PLUS
RICHIEDILO E PROVALO GRATIS
10 COSE CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE DI REVENUE MANAGEMENT
RICHIEDICI UNO SCREENING GRATUITO DELLA TUA STRUTTURA RICETTIVA
TOCCA CON MANO I VANTAGGI DEL NOSTRO SOFTWARE PER IL REVENUE MANAGEMENT
E-BOOK
SCARICALO GRATUITAMENTE
10 COSE DA SAPERE DI REVENUE MANAGEMENT
REVENUE MANAGEMENT
MIGLIORA VENDITE E PROFITTI
FAI UNO SCREENING REVENUE
GRATUITO
REVOLUTION PLUS
RICHIEDILO E PROVALO GRATIS
SCOPRI I VANTAGGI DEL NOSTRO
SOFTWARE REVENUE MANAGEMENT