ReWork: cala il sipario sull’edizione 2018

Ecco tutto quello che è accaduto durante l’evento sul revenue management più importante d’Italia, le sensazioni e soprattutto il mio ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato. Un grazie di cuore anche al mio fantastico Revenue Team!

Il Rework 2018, l’unico evento interamente dedicato al Revenue Management in Italia, si è appena concluso  e io sono qui a masticare tutto il buono che mi ha lasciato.

Un evento memorabile alla presenza di centinaia di persone illuminate, eccellenze del sistema economico alberghiero italiano, riunite per confrontarsi con le migliori tecniche e le best practice per aumentare fatturati e profitti delle loro aziende.

Felice di vedere moltissima Italia rappresentata e i 40 – instancabili –  del Franco Grasso Revenue Team che hanno parlato con ognuno dei presenti, tutti alla ricerca di un momento di confronto e di crescita personale e professionale.

Mai così ricco di contenuti il Rework 2018: si è aperto con il “Metodo Magico”, creato da me circa 15 anni fa e si è concluso con le “Visioni di Revenue Management” , chiudendo un ipotetico cerchio temporale che affonda le radici solide nel passato e si proietta con energia e convinzione verso il futuro.

In mezzo, tanti interventi interessanti fatti di parole e soprattutto numeri, fatti di idee brillanti come la Besafe Rate e di consapevolezze come la necessità di un sistema wifi non solo funzionante, ma che sia anche un vero e proprio profit center.

Gli elementi che sono usciti con forza sono l’importanza della qualità, la differenziazione del pianeta revenue da quello low cost, l’umanizzazione dei software di Revenue Management, l’importanza di una architettura commerciale e tariffaria solida e programmata che spazzi via per sempre improvvisazioni e piccole visioni di dettaglio.

È uscita con forza l’importanza di farsi affiancare piuttosto che inventarsi, l’importanza della parity e i meccanismi virtuosi del billboard effect e della disintermediazione e, soprattutto, l’importanza che gli imprenditori alberghieri facciano gli imprenditori e non gli albergatori.

È uscita con forza la peculiarità del Viaggista del terzo millennio, senza fronzoli, essenziale, ma disposto ad andare ovunque e anche a spendere cifre al di sopra delle sue possibilità in alcuni casi e di come sia importante e necessaria una politica commerciale senza restrizioni, limitazioni o altro.

È uscita con forza l’esigenza di essere aziende sempre più etiche nell’interesse dello sviluppo commerciale della struttura stessa e di considerare una camera invenduta come uno spreco inammissibile.

E, ancora più inammissibile e delittuoso, che molte strutture siano letteralmente lasciate morire dai loro proprietari imprenditori, poiché messe in vendita o date in gestione a prezzi esagerati e fuori mercato, che gli imprenditori stessi si ostinano a non abbassare, decretando di fatto la morte della struttura e con essa la possibilità di dare lavoro a molte persone e soprattutto alloggio a molti turisti.

È uscito con forza il vero limite dell’attuale gestione alberghiera e cioè il fatto di non riuscire ad alzare le tariffe dell’alta stagione (il vero pane del nostro revenue management), cosa non solo necessaria ma anche funzionale a molti altri sviluppi virtuosi, capendo così che – subdolamente – i veri problemi economici di una struttura alberghiera si annidano soprattutto laddove gli imprenditori non considerano esserci problemi.

Nella splendida cornice dell’ottimo Parco dei Principi di Roma, e con la perfetta regia organizzativa del Revenue Team, i nostri albergatori hanno potuto godere di brillanti contenuti e, direi, anche di una buona forma a giudicare dalle risate che si sono sentite nella sala durante gli interventi.

Soprattutto durante quello di Jacopo Fo che ha ammonito tutti (alla sua maniera) sul fatto di non voler cambiare: il cambiamento è alla base di qualunque processo di crescita e questa assunzione di consapevolezza è stata il suo apprezzato contributo al Rework 2018.

Abbiamo parlato anche dal punto di vista psicologico  – oltre che tecnico –  della sofferenza e delle insidie del passaggio generazionale che, all’interno di aziende familiari (la maggior parte degli alberghi in Italia) se mal gestito può danneggiare – anche irrimediabilmente – il futuro dell’aziende.

C’è stato un grande contributo anche alle tematiche legate al ristorante d’albergo, il “fratello povero”, che ha bisogno di tante attenzioni e al Breakfast, il vero principe della percezione di qualità nel ciclo di vendita di una camera.

Abbiamo parlato di managerialità e Revenue Control, l’organizzazione che si sostituisce all’improvvisazione: poche regole ma veramente d’oro che ogni albergatore dovrebbe seguire.

E abbiamo riservato uno spazio speciale anche al nostro Software Revolution Pus oggi utilizzabile anche da mobile con una semplice App, che come un figlio cresce e migliora di anno in anno.

Grazie a tutti quelli che sono venuti e che hanno presenziato nonostante la neve,  nonostante le elezioni e…nonostante tutto.

Intanto vi auguro buon lavoro e vi do appuntamento a Rework 2019

Franco Grasso

    Scriveteci. Per qualsiasi informazione o per richiedere un consulto conoscitivo.

    Vuoi fare Revenue? Qui c'è tutto quello che ti serve!
    E-BOOK
    SCARICALO GRATUITAMENTE

    REVENUE MANAGEMENT
    MIGLIORA VENDITE E PROFITTI
    SOFTWARE REVOLUTION PLUS
    RICHIEDILO E PROVALO GRATIS
    10 COSE CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE DI REVENUE MANAGEMENT
    RICHIEDICI UNO SCREENING GRATUITO DELLA TUA STRUTTURA RICETTIVA
    TOCCA CON MANO I VANTAGGI DEL NOSTRO SOFTWARE PER IL REVENUE MANAGEMENT
    E-BOOK
    SCARICALO GRATUITAMENTE
    10 COSE DA SAPERE DI REVENUE MANAGEMENT
    REVENUE MANAGEMENT
    MIGLIORA VENDITE E PROFITTI
    FAI UNO SCREENING REVENUE
    GRATUITO
    REVOLUTION PLUS
    RICHIEDILO E PROVALO GRATIS
    SCOPRI I VANTAGGI DEL NOSTRO
    SOFTWARE REVENUE MANAGEMENT